Ragazzo 16anni in ospedale con proiettile in testa, indagini

Ai medici ha riferito di essere caduto, sarà operato
Ai medici ha riferito di essere caduto, sarà operato
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AGRIGENTO, 07 MAR - Un sedicenne di Licata (Ag) è finito, ieri sera, al pronto soccorso dell'ospedale San Giacomo d'Altopasso con una piccola ferita alla tempia e con forte mal di testa. Pare abbia riferito di essere caduto. In realtà, quando i medici lo hanno sottoposto ad accertamenti strumentali hanno scoperto che il minorenne aveva un proiettile di circa 7 millimetri in testa. Qualcuno gli ha sparato. Accertata l'emorragia, dall'ospedale di Licata il ragazzo è stato trasferito al "Sant'Elia" di Caltanissetta dove verrà sottoposto a intervento chirurgico. L'adolescente è in prognosi riservata. Già ieri sera, dal "San Giacomo d'Altopasso" è stata avvisata la polizia di Stato che si sta occupando delle indagini. E' un mistero cosa sia accaduto all'adolescente anche perché lo stesso minore ha riferito d'aver sbattuto la tempia cadendo. E inizialmente anche i medici, che lo vedevano in piedi e cosciente, gli avevano creduto. Poi, quando ha iniziato a star male, fatti gli accertamenti strumentali è stato trovato il "corpo estraneo" nella testa. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale