EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Precipitò da un palazzo a Roma, arrestato un 37enne

48enne accusato del sequestro del pr pugliese Vitale
48enne accusato del sequestro del pr pugliese Vitale
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 02 MAR - Nell'ambito delle indagini relative alla morte di Claudio Vitale, avvenuta il giorno 22 febbraio in via Pescaglia, nel quartiere Magliana, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma hanno arrestato un 37enne italiano, dando esecuzione ad un decreto di fermo del pm della Procura della Repubblica di Roma, perché gravemente indiziato del reato di sequestro di persona a scopo di estorsione con l'aggravante del decesso della vittima. Secondo quanto accertato il sequestro di persona sarebbe legato a dissidi legati a motivi economici, forse un debito che la vittima aveva contratto. Al vaglio degli inquirenti ci sono anche altre posizioni. Chi indaga deve, inoltre, accertare se la morte di Vitale, precipitato dal palazzo, si avvenuta nel tentativo di fuggire. Le indagini dei Carabinieri di via In Selci proseguono circa la dinamica dei fatti che hanno portato alla morte dell'uomo, ancora da chiarire. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Romania: in metà del Paese si abbatte l'ondata di caldo, piogge torrenziali e tempeste nell'altra

Russia: otto vittime in un incendio a un edificio in Russia

Israele pensa a "possibile" de-escalation a Gaza, uccisa la sorella del leader di Hamas Haniyeh