Benno capace di intendere e volere per entrambi i delitti

I legali ribadiscono l'incapacità di intendere e volere
I legali ribadiscono l'incapacità di intendere e volere
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLZANO, 17 FEB - Benno Neumair, quando uccise entrambi i genitori ha agito in piena capacità di intendere e di volere. Così le motivazioni della Corte d'assise che lo scorso 19 novembre aveva condannato il bolzanino all'ergastolo. La Corte, quanto al primo omicidio, ossia quello di Peter Neumair, si è discostata dagli esiti della perizia, e quindi affermando la piena capacità di intendere e di volere. Quanto al secondo omicidio, ossia quello di Laura Perselli, la Corte ha invece condiviso le conclusioni peritali che indicavano una piena capacità dell'imputato. Il disturbo di personalità non ha inciso sulla capacità di intendere e di volere. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medio Oriente: l'Iran lancia centinaia di droni e missili verso Israele: ferito un bambino

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Medio Oriente: Pasdaran sequestrano nave "legata a Israele"