Portogallo, rapporto su pedofilia nella chiesa: 4.815 vittime

Rapporto sulla chiesa in Portogallo
Rapporto sulla chiesa in Portogallo Diritti d'autore Armando Franca/AP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'esito di un'inchiesta condotta nel 2022 da una commissione indipendente

PUBBLICITÀ

Una commissione indipendente che indaga sugli abusi sessuali sui minori all'interno della Chiesa cattolica in Portogallo ha convalidato 512 denunce, annunciando una stima di 4.815 casi. L'informazione è stata resa nota dal coordinatore della commissione, lo psichiatra infantile Pedro Strecht.

L'inchiesta si è svolta per tutto il 2022, includendo espressamente figure senza alcun legame con la chiesa, tra cui un ex ministro della Giustizia, un sociologo e un assistente sociale.

L'indagine ha riguardato casi a partire dagli anni Cinquanta, con vittime fino 88 anni: ciò significa prescrizione nella maggior parte dei casi. Ma altre testimonianze sono state inviate alla procura per l'apertura dei procedimenti penali.

Il rapporto è stato consegnato domenica alla Conferenza episcopale portoghese, presieduta dal vescovo José Ornelas. Il 3 marzo è prevista un'assemblea plenaria per analizzarlo congiuntamente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vaticano, in marcia per chiedere tolleranza zero contro i preti pedofili

Giornata mondiale della gioventù a Lisbona, atteso un milione di fedeli. Presente Papa Francesco

Spagna: l'indagine di El Pais sugli abusi sessuali nella Chiesa