Murales in sede Pd Trieste ricorda David Sassoli

Serracchiani, noi europeisti, con forte impronta internazionale
Serracchiani, noi europeisti, con forte impronta internazionale
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 02 FEB - "La speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno, quando non alziamo muri ai nostri confini, quando combattiamo ogni forma di ingiustizia - David Sassoli". E' la frase impressa, in bianco su sfondo blu, sul murales dedicato a David Sassoli inaugurato nella sede regionale del Pd, questa sera a Trieste. Accanto alla frase, le stelle gialle che compongono la bandiera europea. Questo è un segnale, ha affermato la capogruppo dem alla Camera, Debora Serracchiani, "che serve anche al Pd regionale, ovvero a ricordarci che questo è un territorio che ha un confine importante, che deve essere saldamente con i piedi dentro l'Ue"; "siamo a un confine che va sempre monitorato nella sua straordinaria importanza". Aver realizzato il murales a Trieste "è un segnale che diamo a un Pd che resta europeista e con una forte impronta internazionale dentro un contesto come quello della regione Fvg che deve avere veramente la voglia di questo protagonismo". Serracchiani ha poi ricordato David Sassoli, un uomo che "ha interpretato il ruolo di politico anche ad altissimo livello senza perdere mai di vista che i piedi vanno tenuti ben saldi a terra e che la testa deve essere sempre in alto per guardare oltre l'emergenza, oltre la giornata, oltre il momento. Ha saputo interpretare la politica al meglio in questo modo. Con lui abbiamo perso il futuro della nostra storia", ha concluso. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"