Valditara, salvate 90 posizioni tra presidi e direttori

'Nessuna chiusura scuole. No europeisti a corrente alternata'
'Nessuna chiusura scuole. No europeisti a corrente alternata'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 31 GEN - "Sul tema del dimensionamento scolastico le scelte del dicastero vanno nella doppia direzione di mitigare gli effetti delle normative precedenti e osservare i vincoli dell'Ue in attuazione del PNRR: non si può essere europeisti a corrente alternata". Così il ministro per l'Istruzione Giuseppe Valditara. "Se non fossimo intervenuti si sarebbe arrivati a una disciplina più penalizzante per 90 posizioni di dirigente scolastico e direttore amministrativo. La norma da noi proposta non prevede chiusure di plessi scolastici, ma l'efficientamento della presenza della dirigenza sul territorio, eliminando l'abuso della misura della reggenza" (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nuovo patto Ue per la migrazione "inaugurerà un'era mortale di sorveglianza digitale"

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale