Mafia: de Lucia,su cattura Messina Denaro troppe dietrologie

Procuratore Palermo, parlano i fatti
Procuratore Palermo, parlano i fatti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 28 GEN - "Ho sentito voci cominciate subito dopo la notizia dell'arresto di Messina Denaro. Non c'è stato nemmeno il tempo di ringraziare le forze dell'ordine che già sentivamo di ombre sull' attività investigativa condotta. Ciascuno può fare i commenti che vuole ma le speculazioni devono fermarsi davanti ai fatti". Lo ha detto il procuratore di Palermo Maurizio de Lucia, che ha coordinato le indagini sull'arresto del boss, intervenendo all'inaugurazione dell'anno giudiziario. "Facciamo i processi e poi la gente potrà giudicare cosa è accaduto il 16 gennaio, quando è stato raggiunto un risultato storico, un successo che lo Stato ha il dovere di rivendicare senza dietrologie e speculazioni", ha aggiunto. "Il mio ufficio - ha sottolineato de Lucia - continuerà comunque a impiegare solo il metodo della ricerca dei fatti. Il nostro lavoro è accertare i reati, individuare i responsabili e farli condannare a una pena giusta. Questo è il nostro compito, scritto nella Costituzione, e a noi interessa solo questo". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: il Wfp annuncia sospensione aiuti alimentari nel nord della Striscia

Le notizie del giorno | 21 febbraio - Mattino

L'attività russa ad Adiivka "è rallentata drasticamente" dopo la conquista della città