Giallo a Roma, indagini su morte figlio di un ex banda Magliana

Padre Sparti accusò Fioravanti e Mambro della strage di Bologna
Padre Sparti accusò Fioravanti e Mambro della strage di Bologna
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - Un profondo dramma personale. Ci sarebbe questo dietro la decisione di Stefano Sparti, figlio di Massimo, ex Banda della Magliana e grande accusatore di Giusva Fioravanti e Francesca Mambro per la strage alla stazione di Bologna del 1980, di togliersi la vita lanciandosi da un edificio di 14 piani a Roma, nel quartiere Tor Bella Monaca. Il 53 enne è stato trovato privo di vita ieri mattina dalla polizia nel cortile della sua abitazione in largo Ferruccio Mengaroni. Nella tasca dei pantaloni gli inquirenti hanno rinvenuto le chiavi di casa. Il pm Francesco Cascini, come da prassi, ha avviato un fascicolo di indagine per istigazione al suicidio disponendo l'autopsia ma al momento l'unica pista seguita è quella del gesto volontario legato a vicende personali gravi. Sparti nel dicembre del 2018 era stato ascoltato nel corso del processo davanti alla Corte d'Assise di Bologna nell'ambito del processo all'ex Nar Gilberto Cavallini accusato di concorso nella strage della stazione e poi condannato all'ergastolo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: accordo tra Kiev e Mosca per lo scambio di 48 bambini sfollati

Nestlé: distrutte due milioni di bottiglie d'acqua della filiale Perrier. Scoperti batteri "fecali"

Ucraina, Biden firma il pacchetto di aiuti all'estero da 95 miliardi: "Armi già nelle prossime ore"