Grandi manovre al confine ucraino-bielorusso

RUSSIAN DEFENCE MINISTRY
RUSSIAN DEFENCE MINISTRY Diritti d'autore HANDOUT/AFP
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Minsk piazza le sue pedine, ma anche Kiev si prepara ad eventuali attacchi

PUBBLICITÀ

Alexander Lukashenko ha giustificato le manovre militari in Bielorussia con la minaccia di "invasione dagli stati vicini". Ha detto che è stata effettuata un'ispezione delle forze di reazione immediata, ma che ora tutte le esercitazioni sono state completate e le truppe sono tornate ai loro luoghi di schieramento permanente. Alcuni media avevano però parlato del trasferimento delle truppe russe più vicino al confine bielorusso-ucraino.

Così il dittatore bielorusso: "Non possiamo escludere che possa essere scatenata un'aggressione contro il nostro Paese. Vediamo una tale intenzione da parte dei nostri vicini... Stiamo conducendo esercitazioni sul nostro territorio, spostando le nostre forze armate e continueremo a farlo ovunque lo riterremo opportuno".

Nemmeno in Ucraina però hanno dimenticato l'invasione russa iniziata a febbraio, quando i russi si sono trasferiti a Kiev dalla Bielorussia. Gli ucraini anticipano nuovamente l'invasione delle forze russe e ora si stanno preparando e sono presenti lungo il confine.

Così Dimitry Bysykalo, comandante della compagnia: "Ora abbiamo molti campi minati, barricate e difese in molte linee. I ponti possono essere fatti saltare, siamo pronti".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: rotazione dei battaglioni, premiati alcuni soldati a Kiev

Guerra in Ucraina: Berlino invia Patriot a Kiev, aumentano i bambini uccisi negli attacchi

Guerra in Ucraina, Mosca dichiara agente straniero un giornalista della Bbc