Persone scomparse Trentino: attivato 95 volte piano nel 2022

Spesso ricerche concluse positivamente, ancora aperto caso Pedri
Spesso ricerche concluse positivamente, ancora aperto caso Pedri
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRENTO, 12 DIC - Il piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse in Trentino è stato attivato 95 volte nel corso dell'ultimo anno. Il dato è in linea con quelli registrati negli anni passati: nel 2021 vi sono state 83 attivazioni, 99 nel 2020, 122 nel 2019 e 118 nel 2018. Nella maggior parte dei casi, le ricerche si concludono positivamente. Lo rende noto il Commissariato del governo per la provincia di Trento, in occasione della Giornata dedicata alle persone scomparse. Secondo il commissario del Governo, Gianfranco Bernabei, le "peculiari caratteristiche morfologiche del Trentino rendono ancora più complesse e delicate le attività di ricerca, specie in alta montagna". A quanto riporta il Commissariato, in Trentino vi sono ancora "situazioni particolarmente delicate e complesse per le quali si rende necessario proseguire con periodiche e approfondite attività di ricerca, anche con l'impegno di unità altamente specializzati". È il caso della ginecologa 31enne originaria di Forlì, Sara Pedri, che risulta scomparsa dal 4 marzo 2021. Le ultime ricerche, senza esito, sono avvenute sulle acque del lago di Santa Giustina, tra il 15 e il 17 ottobre 2022, con l'impiego di unità cinofile provenienti dalla Germania. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia accoglie i turisti turchi: potranno visitare dieci isole greche con un visto rapido

Scuole sotterranee in Ucraina: a Kharkiv bunker per le lezioni

La madre di Navalny denuncia le autorità russe: "Datemi la salma di mio figlio"