Trento è Capitale europea del volontariato 2024

La proclamazione a Danzica. Anche Leopoli era in lizza
La proclamazione a Danzica. Anche Leopoli era in lizza
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - Trento è stata proclamata "Capitale europea del volontariato per il 2024" questa sera a Danzica dal "Cev - Centre for European Volunteering" di Bruxelles. In lizza fino all'ultimo anche la città ucraina di Leopoli. A Trento, una persona su 5 fa volontariato e sono attive circa 660 associazioni attive in diversi ambiti di intervento: dal sociale all'ambiente, dalla protezione civile allo sport e alla cultura. "È stato un onore competere con Leopoli - ha dichiarato il sindaco di Trento, Franco Ianeselli durante la cerimonia a Danzica - che in questi mesi con grande generosità è stata in prima linea nell'accoglienza ai profughi della guerra. Il legame che si è creato con Leopoli è per noi un germoglio prezioso: lo coltiveremo insieme per costruire, come ha detto il sindaco Andriy Sadovyy, un ponte di pace tra le due città e per coinvolgere il nostro volontariato in una nuova avventura solidale con il popolo ucraino". Il concorso, nato dentro le istituzioni dell'Unione Europea nel 2013, mira a promuovere il volontariato a livello locale. La capitale europea del volontariato 2022 è proprio Danzica, che ha ospitato questa cerimonia di proclamazione. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlinale: il documentario Dahomey vince l'Orso d'Oro

Elezioni in Sardegna: seggi aperti, sfida a quattro per le Regionali

Austria a caccia di gas: al via le trivellazioni a Molln