Carabinieri intercettano 46 chili di cocaina al Brennero

Arrestate 2 cittadine tedesche fermate alla barriera di Vipiteno
Arrestate 2 cittadine tedesche fermate alla barriera di Vipiteno
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLZANO, 10 DIC - I carabinieri hanno intercettato al Brennero quarantasei chilogrammi di cocaina. I militari della compagnia di Vipiteno hanno eseguito il sequestro del valore di oltre un milione di euro. Lo stupefacente è stato trovato in un'autovettura con traga tedesca, controllata alla barriera autostradale di Vipiteno. Sulla vettura si trovavano due donne, entrambe cittadine tedesche e residenti in Germania, avevano appena passato il confine, in direzione sud. A insospettire i militari durante un primo controllo, che ha poi portato ad una ricerca più approfondita sul mezzo, le risposte vaghe dell'autista sul motivo del viaggio e i documenti che entrambe avevano con sé, di dubbia provenienza. La droga è stata trovata, suddivisa in trentotto panetti, al di sotto del vano della ruota di scorta, in un'apposita fessura posta all'interno del bagagliaio. Le due tedesche sono state arrestate. I carabinieri indagano ora per risalire al destinatario della cocaina. Il pm ha chiesto la convalida delle due misure precautelari. Il giudice le ha convalidate e ha disposto che le donne rimangano in carcere sottoposte alla misura della custodia cautelare nel carcere di Trento. Negli ultimi venti giorni i carabinieri della provincia di Bolzano hanno complessivamente sequestrato circa 82 chilogrammi di vari tipi di droghe. Due grossissimi sequestri a Vipiteno/Brennero e Merano e altri a Bolzano, San Candido, oltre a piccole quantità per uso personale in vari luoghi della provincia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, due anni dall'inizio della guerra: il bilancio del conflitto

Due anni di guerra in Ucraina: "Ogni morto è come se fosse un familiare"

La polizia carica gli studenti a Pisa e Firenze: 5mila in piazza contro la violenza degli agenti