La strage degli innocenti. Proteste in Iran: muore un altro bambino

Agenti che sparano sui contestatori. Un video amatoriale proverebbe nuove violenze da parte delle forze di sicurezza
Agenti che sparano sui contestatori. Un video amatoriale proverebbe nuove violenze da parte delle forze di sicurezza Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ancora un bambino morto nelle proteste in Iran. Rabbia in occasione dei funerali. La piazza contesta la versione delle autorità: "Non sono stati terroristi infiltrati". Negli scorsi giorni incendiata la casa natale dell'ayatollah Khomeini

PUBBLICITÀ

La morte di un bambino nel corso delle proteste infiamma la piazza iraniana. In concomitanza con il funerale del piccolo, 9 anni appena, proteste sono avvenute anche nella città a maggioranza curda di Mahabad. Manifestanti e familiari del bambino contestano la versione ufficiale, secondo cui la sua morte sarebbe imputabile a "terroristi" che avrebbero approfittato di un raduno "per aprire il fuoco sulla folla e sugli agenti di sicurezza".

Nella sola città occidentale di Izeh, dove è avvenuto l'episodio, hanno perso la vita nelle contestazioni anche un bambino di 13 anni e altre cinque persone. Negli ultimi giorni, i manifestanti avevano anche dato alle fiamme la casa natale dell'ayatollah Khomeini: padre della rivoluzione iraniana, che la piazza identifica ormai come emblema della stretta libertaria e della repressione, contro cui il Paese si sta sollevando dalla sospetta morte della giovane Mahsa Amini, a metà settembre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Scontro Berlino-Teheran per i diritti umani negati in Iran

Proteste in Iran. La replica di Teheran: "Sempre incoraggiati diritti umani e libertà d'espressione"

Iran: Shervin Hajipour condannato a 3 anni e 8 mesi