Strage al mercato, condannato in via definitiva e arrestato

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Il suo furgone rosticceria esplose a Guastalla, morirono 3 donne
Il suo furgone rosticceria esplose a Guastalla, morirono 3 donne

(ANSA) – REGGIOEMILIA, 12 NOV – È diventata definitiva la
condanna a cinque anni e otto mesi per Francesco Mango, il
64enne ritenuto responsabile della strage al mercato ambulante
in piazza della Repubblica a Guastalla, nella Bassa Reggiana, il
9 marzo 2013. Quella mattina esplose il suo furgone rosticceria
a causa di un problema all’impianto del gas collegato alle
bombole utilizzate per l’alimentazione dei forni. Morirono tre
donne, la moglie, la figlia e la cognata dell’uomo, mentre
rimasero ferite e ustionate 19 persone. Mango è stato portato in
carcere a Reggio Emilia dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza
(dove risiede) dopo l’ordine di esecuzione penale. Mango è finito a processo per omicidio colposo plurimo,
incendio doloso e lesioni gravi di nove dei 19 feriti che lo
denunciarono. In primo grado era stato condannato a otto anni,
pena ridotta a cinque anni e otto mesi in Appello nel luglio
2017, condanna confermata due giorni fa in Cassazione che ha
rigettato il ricorso dell’imputato. Confermati i risarcimenti
alle parti civili: provvisionale di 60mila euro per i congiunti
prossimi delle tre vittime e cinquemila euro per sei feriti.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.