EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'ultimo saluto al cooperante Alberto Fedele morto in Perù

Celebrato a Pavia il funerale
Celebrato a Pavia il funerale
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PAVIA, 05 NOV - "Amavi le montagne, come le ha amate Gesù, in una continua salita verso l'alto. Oggi ci congediamo da te, in questa tua ultima ascesa verso il cielo". Così don Giuseppe Volponi, parroco della chiesa di San Luigi Orione a Pavia, ha ricordato questa mattina, durante i funerali, Alberto Fedele, il cooperante pavese morto lo scorso 4 luglio in un'escursione in alta montagna in Perù. In tanti, tra familiari e amici, erano presenti all'ultimo saluto al volontario il cui corpo è stato ritrovato, a metà settembre, su un lato della laguna Juchuyccoha, nel settore del Chicòn della provincia di Urubamba. Il giorno della sua scomparsa Fedele era partito da solo per una camminata verso la laguna, a 4.800 metri di altitudine. Il 30enne, di professione ingegnere gestionale, da circa un anno si era trasferito a Cusco, in Perù, per collaborare con l'ong We World a un progetto di cooperazione. "La tua vita, caro Alberto, è sempre stata proiettata in impegni a favore del prossimo - ha sottolineato don Volponi nella sua omelia -. Amavi viaggiare per conoscere ed esplorare, ma soprattutto per aiutare gli altri: per questo hai lasciato il tuo lavoro e hai speso la tua professionalità a favore di chi ha bisogno di aiuto. Hai dato il tuo tempo per la giustizia, la solidarietà umana e la difesa del creato. La tua storia continua anche oggi, perchè porti frutto in tutti coloro che hai incontrato". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico