EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Strage in A4: a Riccione stadio gremito per i funerali

Celebrazione presieduta dal vescovo di Rimini, lutto cittadino
Celebrazione presieduta dal vescovo di Rimini, lutto cittadino
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - RICCIONE, 13 OTT - Sono iniziati a Riccione i funerali delle sette persone morte la settimana scorsa in un incidente stradale sulla A4 a San Donà di Piave, nel Veneziano: l'ex sindaco di Riccione Massimo Pironi, la responsabile educativa di Cuore 21 Romina Bannini e i cinque ospiti del centro, Francesca Conti, Rossella De Luca, Maria Aluigi, Valentina Ubaldi e Alfredo Barbieri. A presiedere le esequie, attorniato all'altare da tutti i parroci di Riccione, il vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi. La celebrazione si tiene allo stadio della città romagnola che si è stretta ai familiari delle vittime fin dai primi momenti: sul prato dell'impianto sono tantissimi i riccionesi accorsi a salutare per l'ultima volta i componenti del Centro 21 e della cooperativa Cuore 21, accompagnati dal canto di sei cori. Accanto a loro, oltre alle famiglie delle persone scomparse nell'incidente, gli ospiti e gli educatori del centro, diversi esponenti delle istituzioni, tra cui la sindaca di Riccione, Daniela Angelini, il presidente della Provincia di Rimini, Riziero Santi, la presidente dell'Assemblea legislativa regoionale, Emma Petitti e il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser. In occasione delle esequie, a Riccione è stato proclamato il lutto cittadino che era stato proclamato già per tre giorni da venerdì, giorno dell'incidente. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Bangladesh: studenti non fermano la protesta, il governo estende il coprifuoco

Trump tesse le lodi di Putin, Xi e Orbán, sull'attentato: "Ho preso un proiettile per la democrazia"

Alta tensione tra Israele e Houthi: morti e feriti a Hodeida, abbattuto un missile dallo Yemen