This content is not available in your region

Lite in strada a Brindisi, gambiano ferito. 'Futili motivi'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Denunciato un brindisino. Per la comunità africana è razzismo
Denunciato un brindisino. Per la comunità africana è razzismo

(ANSA) – BRINDISI, 07 AGO – Un trentenne del Gambia è rimasto
ferito in una lite che – secondo la Polizia Locale sarebbe
avvenuta per “futili motivi” anche se le indagini proseguono -
con un 27enne di Brindisi, che è rimasto anch’egli ferito. La
zuffa ieri pomeriggio è cominciata all’interno di un bar ed è
proseguita all’esterno del locale. L’extracomunitario, che da
circa un mese lavora nei campi, è stato medicato all’ospedale
Perrino di Brindisi dove i medici gli hanno riscontrato la
frattura del setto nasale: guarirà in 30 giorni. Anche il 27enne
è stato medicato in ospedale per lesioni più lievi ed è stato
denunciato a piede libero per lesioni personali. Secondo la
polizia locale, il gambiano ritiene di essere stato offeso
verbalmente, l’altro di essere stato urtato casualmente dal
migrante nel bar. La lite è avvenuta lungo via Provinciale San
Vito. Il presidente della comunità africana della provincia di
Brindisi, Drissa Kone, pur confidando nelle indagini della
magistratura e delle forze dell’ordine, condanna la “brutale
aggressione di chiaro stampo razzista” e chiama tutti alla
mobilitazione. Aggressione razzista? “Mi sono preso un colpo di
bottiglia di birra in testa e ho dovuto affrontare tre di loro”,
si difende su con un post su Facebook il brindisino denunciato.
“Voi pensate solo a parlare, vorrei vedere un vostro figlio al
mio posto. Io sono riuscito a difendermi, spero non capiti mai a
nessuno di voi. In Italia chi ha la peggio ha ragione!”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.