This content is not available in your region

Drone armato attacca il comando della flotta russa in Crimea, sei feriti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Mikhail Klimentyev/Sputnik

Un drone armato ha attaccato la sede dello Stato maggiore della flotta russa del Mar Nero a Sebastopoli, in Crimea, ferendo almeno sei impiegati. 

In città sono state cancellate le celebrazioni previste per la Giornata nazionale della Marina.

Per il governatore della Crimea, Mikhail Razvozhaiev, il drone ha iniziato a sparare all'impazzata una volta entrato nel cortile dell'edificio.

Intanto, il ministero della Difesa russo ha diffuso i filmati degli altri eventi promossi in occasione della Giornata della Marina, nelle acque della baia di Avacha a Petropavlovsk-Kamchatsky.

Dmitri Lovetsky/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoDmitri Lovetsky/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Il presidente russo, Vladimir Putin, come da tradizione, ha presenziato alla parata navale che si svolgeva sul fiume Neva, congratulandosi con i marinai.

Parlando in occasione dei festeggiamenti, Putin ha affermato che la Marina russa sarà in possesso di missili cruise ipersonici Zircon entro pochi mesi: l'area del loro dispiegamento dipenderà dagli interessi russi.

Il ministro della Difesa, Serghei Shoigu ha fatto sapere sapere che quest'anno oltre 47 navi da combattimento, barche e sottomarini delle flotte russe del Nord, del Pacifico, del Baltico e del Mar Nero hanno partecipato alla parata navale principale a San Pietroburgo e nella rada di Kronshtadt.

Una cerimonia celebrativa era prevista in tutti i siti della flotta russa e nel porto di Tartus, nel Mediterraneo: all'evento hanno preso parte parte 200 navi da guerra, 80 aerei e 15.000 membri del personale.