This content is not available in your region

Expo 2030 'verde e sostenibile', candidatura va avanti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Massolo,'istituzioni forti oltre crisi'. Prevista centrale green
Massolo,'istituzioni forti oltre crisi'. Prevista centrale green

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – Avere un governo nazionale è
importante ma la candidatura di Roma per aggiudicarsi l’Expo
2030 è forte e soprattutto non verrà destabilizzata dalla crisi
e dalle dimissioni di Mario Draghi. Ne è certo l’ambasciatore
Giampiero Massolo, presidente del Comitato promotore: “Avere un
governo è importantissimo perché la percezione” che si dà “deve
essere quella che non sia un’iniziativa locale ma di tutto il
Paese, anche delle autorità nazionali”, ha detto a margine del
tavolo istituzionale degli Stati Generali presentati oggi in
Campidoglio. L’ambasciatore ha però sottolineato che le
“istituzioni sono forti a prescindere da chi le incarna”
ricordando che anche Expo a Milano “ha vissuto una cosa simile,
con un avvicendamento istituzionale”. Quale che sia la natura e
il colore della squadra di governo la candidatura è
“un’occasione unificante e importante”, un messaggio questo
ribadito in sala della Protomoteca anche dal sindaco Roberto
Gualtieri che ha promesso un “Expo verde e sostenibile”. “Non
sarà l’Expo del cemento ma del verde” ha detto Gualtieri
annunciando che verrà costruita “una grande centrale green” che
alimenterà Expo e rimarrà al quartiere. Quella della Capitale
sarà l’Esposizione della sostenibilità e “oltre alla comunità
energetica” e ai padiglioni che “potranno essere riutilizzati”,
Gualtieri ha specificato che partirà un tappeto di connessione
su ferro, con una via metropolitana, ma anche un grande
corridoio di mobilità verde. Un “grande cammino” green che
“attraverserà i Fori, l’Appia antica, gli acquedotti fino
all’area Expo, per una esposizione che non avrà in quell’area
solo la sua vetrina, ma la possibilità di riqualificare un
intero quadrante” (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.