Istat: 7 giovani su 10 a casa genitori,aumento in anni Covid

Poco più di 7 mln di 18-34 anni
Poco più di 7 mln di 18-34 anni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - Nel 2021 sono poco più di 7 milioni i giovani di 18-34 anni che vivono in casa con i genitori (il 67,6%), rispetto al 2019, prima della pandemia, c'è stato un aumento di 3,3 punti. Lo indica l'Istat nel Rapporto annuale 2022, sottolineando che si tratta di un dato ben al di sopra della media Ue che è di un giovane su 2. Il 67,6% è un valore superiore di 9 punti rispetto al minimo registrato nel 2010, prima che la Grande Recessione facesse crescere nuovamente la quota di quanti permangono in famiglia. Nel Mezzogiorno la situazione per i giovani in famiglia è più critica. In quest'area del Paese sono relativamente di più quelli che vivono con i genitori (il 72,8% contro il 63,7% del Nord e il 67% del Centro) ed è alta l'incidenza di giovani in famiglia che si dichiarano disoccupati (35%), doppia rispetto al Nord (17%). (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: i russi vogliono conquistare Chasiv Yar entro il 9 maggio

Gli eurodeputati chiedono di sequestrare i beni russi congelati

Difesa: Rishi Sunak annuncia piano aumento spesa al 2,5 per cento del Pil