Vigili del fuoco, a Napoli la caserma green con energia autonoma

Pannelli solari e colonnine.Sibilia,transizione riparta da Stato
Pannelli solari e colonnine.Sibilia,transizione riparta da Stato
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 28 GIU - "Pannelli fotovoltaici sul tetto e colonnine elettriche per i mezzi. Quella che inauguriamo oggi a Ponticelli è una caserma autonoma energeticamente". E' quanto sottolinea il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia che, assieme al presidente della Camera Roberto Fico, ha inaugurato a Ponticelli, periferia di Napoli, il primo distaccamento dei vigili del fuoco energeticamente sostenibile. Un anno e mezzo la durata dei lavori - cominciati in piena pandemia - per un risultato che - spiegano i vigili - rappresenta una prima volta nel Paese. Prevista anche una ricarica per gli automezzi ibridi o elettrici. "E l'elettricità che ci avanza - spiegano dal distaccamento - la diamo all'Enel". "Uno degli obiettivi che vogliamo centrare - spiega Sibilia - è quello di elevare il ruolo del corpo nazionale dei vigili del fuoco e renderlo sempre più parte attiva nella progettazione del Paese che cambia, attraverso la transizione ecologica, la digitalizzazione e l'introduzione di nuove tecnologie e fonti energetiche, tra cui l'idrogeno. Inoltre, grazie al lavoro svolto in Europa da Giuseppe Conte e ora dal Ministero dell'Interno - ha concluso Sibilia - con i fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza i vigili del fuoco hanno avviato l'acquisto di 3.800 nuovi mezzi green, elettrici ed ibridi. La transizione ecologica deve ripartire dallo Stato". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlino, la gorilla Fatou compie 67 anni

Coloni israeliani attaccano villaggi in Cisgiordania, alta tensione con l'Iran

Sydney: attacco in un centro commerciale, morti e feriti