Maltempo: in arrivo temporali e vento dal Nord fino alla Toscana

Allerta gialla Protezione Civile in otto regioni al Nord
Allerta gialla Protezione Civile in otto regioni al Nord
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Rapido ma intenso cambiamento delle condizioni meteorologiche al Nord. Dalle prime ore di domani, infatti, assisteremo al passaggio di un fronte perturbato che interesserà le nostre regioni settentrionali e l'alta Toscana, con forti temporali, grandinate e associate raffiche di vento. La ventilazione, dai quadranti occidentali, determinerà un progressivo calo delle temperature, dapprima al Nord e, successivamente, anche al Centro-Sud. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le regioni coinvolte ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso prevede dalle prime ore di domani precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, su Valle d'Aosta e Piemonte, in estensione, nel corso della mattinata a Liguria, Emilia-Romagna, Lombardia, province autonome di Trento e Bolzano, Veneto e Toscana settentrionale. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, martedì 28 giugno, allerta gialla per rischio temporali in Valle D'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Emila-Romagna, Veneto e Toscana Settentrionale, e per rischio idrogeologico in Valle D'Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento e parte della Lombardia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva gli aiuti all'Ucraina per 61 miliardi di dollari

Gaza: Erdoğan incontra Ismail Haniyeh e il ministro degli Esteri egiziano a Istanbul

Migranti, i Paesi europei del Mediterraneo chiedono cooperazione e nuovi fondi