EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sulle orme di Spot, il cane robot custode di Pompei

Spot, il cane robot custode di Pompei
Spot, il cane robot custode di Pompei Diritti d'autore from video
Diritti d'autore from video
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Capace di entrare in spazi angusti e di aggirare ostacoli, permetterà l'acquisizione di dati utili con la sua telecamera a 360 gradi

PUBBLICITÀ

Un nuovo aiutante quattro zampe si aggira per il parco archeologico di Pompei. Si chiama Spot ed è un robot capace di entrare in spazi angusti, di aggirare ostacoli in tutta sicurezza, con l’obiettivo di acquisire dati utili allo studio e alla progettazione di interventi e monitorare l’avanzamento dei restauri.

Dotato di telecamera a 360 gradi, questo fedele segugio progettato dalla statunitense Boston Dynamics fa parte di un progetto più ampio per una gestione intelligente, sostenibile e inclusiva del sito archeologico.

"Spot è sicuramente il risultato di quanto di meglio si possa fare oggi nel campo della robotica, della tecnologia, è il futuro", commenta Valerio Brunelli, sviluppatore Leica Geosystems.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Recita la parte del collie: ecco "Toco", l'uomo diventato "cane umano"

Una mostra per celebrare la Pompei erotica

La rinascita di Pompei grazie ai fondi europei, in attesa del ritorno del grande turismo