This content is not available in your region

Violenze a Tirana alla vigilia della finale di Conference League

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
12 tifosi del Feyenoord sono stati arrestati e altri rimpatriati nei Paesi Bassi
12 tifosi del Feyenoord sono stati arrestati e altri rimpatriati nei Paesi Bassi   -   Diritti d'autore  Franc Zhurda/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

È stata una notte di violenza e tensione quella che ha preceduto la finale di Conference League, a Tirana. I tifosi di Roma e Feyenoord, le squadre che questa sera si contendono la coppa, si sono scontrati fra loro e con gli agenti di polizia della capitale albanese. 

19 poliziotti sono rimasti feriti, così come vari supporter italiani e olandesi e due cittadini locali. Un video diffuso dalla Cnn mostra un agente che nel tentativo di dividere le fazioni estrae una pistola puntandola ad altezza uomo. Alcuni gestori di locali di Tirana hanno anche lamentano il furto, da parte di clienti romanisti, di coltelli da cucina.

Durante gli scontri, 60 persone sono state arrestate: 12 tifosi del Feyenoord e 48 della Roma, mentre altri 80 sostenitori giallorossi sono stati rimpatriati in Italia. 

L'allerta rimane alta in vista della partita, che si disputerà alle 21 all'Arena Kombëtare. Le due tifoserie sono state sistemate in punti opposti della città e arriveranno allo stadio scortate, seguendo percorsi distinti. Ma i supporter presenti sono molti di più dei 21mila che entreranno effettivamente allo stadio, con altri 8mila arrivi da Roma e Rotterdam nel pomeriggio.

Il vice capo della polizia albanese Albert Dervishi li ha invitati a comportarsi come cittadini europei, ricordando che in caso di disordini rischiano fino a 7 anni di carcere. Ai negozi locali viene consigliato di non vendere bottiglie di vetro ai clienti e i residenti di Tirana sono stati messi in guardia dalle autorità sul rischio di provocazioni da parte di individui o gruppi di tifosi che potrebbero essere sotto l’effetto dell’alcol.