This content is not available in your region

Ucraina, soldato russo alla sbarra per omicidio

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
frame
frame   -   Diritti d'autore  frame

Un soldato russo è stato processato venerdì in Ucraina per l'uccisione di un civile disarmato. È la prima volta in assoluto che un membro delle forze armate russe viene perseguito per un crimine di guerra durante le 11 settimane di conflitto.

Il militare russo, 21 anni, inquadrato come carrista, è accusato di aver sparato contro un ucraino di 62 anni mentre questo si trovava in auto nel piccolo centro di Chupakhivka. Un atto che rientra nella categoria dei crimini di guerra.

Sempre per crimini di guerra il governo ucraino intende perse guire i responsabili del massacro di Bucha, che Kiev attribuisce alle forze russe ma che Mosca continua a negare, parlando di macabra messa in scena.

Sugli eventuali crimini di guerra commessi in Ucraina diversi paesi hanno chiesto l'avvio di una indagine indipendente, e la stessa ONU ha avviato una raccolta preliminare di elementi di prova.