This content is not available in your region

Cina, Shanghai riapre cautamente dopo la serrata Covid

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Covid a Shanghai
Covid a Shanghai   -   Diritti d'autore  LIU JIN/AFP or licensors

Segnali di distensione a Shanghai in merito alle misure restrittive anti Covid.
Le autorità hanno permesso ad altre 4 milioni di persone di uscire dalle loro abitazioni, allentando i provvedimenti di isolamento adottati per arginare la corsa della variante Omicron del virus. 

"Il Covid è sotto controllo effettivo in alcune parti della città" è stato il commento dei vertici sanitari.

Shanghai ha annunciato martedì altri sette morti per Covid-19 nelle precedenti 24 ore, portando a 10 il numero totale di vittime nella capitale economica cinese.
Le autorità locali, come il resto della Cina e in contrasto con molti Paesi che stanno optando per la convivenza con il virus e l'eliminazione delle restrizioni, continuano a seguire una politica "zero Covid".

Con le catene di approvvigionamento bloccate dalle restrizioni, le aziende sono state costrette a fermare la produzione nella metropoli. 

Shanghai, sede di molte multinazionali, ha il più grande porto della Cina e il contenimento della città più popolosa del Paese sta penalizzando fortemente il business.

Le autorità hanno stilato una "lista bianca" di imprese e industrie strategiche affinché la produzione possa riprendere. Più di 600 aziende sono state selezionate per la ripresa anticipata dei lavori a Shanghai.

Il gigante americano dell'auto elettrica Tesla "ha ufficialmente riavviato la produzione" martedì dopo più di 20 giorni di interruzione del lavoro nella sua "gigafactory" in città, hanno detto i media ufficiali cinesi.

Ma il processo sarà fatto "in un sistema a circuito chiuso", con personale mobilitato che dorme sul posto e viene regolarmente testato contro il Covid, ha detto Bloomberg News.