EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

L'Antartide in fusione, registrati solo meno 11 gradi, un record assoluto

L'Antartide in fusione, registrati solo meno 11 gradi, un record assoluto
Diritti d'autore RODRIGO JANA/1997 AP
Diritti d'autore RODRIGO JANA/1997 AP
Di euronews e AFP
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Antartide orientale ha registrato temperature eccezionalmente elevate questa settimana di oltre 30°C al di sopra del normale

PUBBLICITÀ

L'Antartide orientale ha registrato negli ultimi giorni temperature eccezionalmente elevate superiori di oltre 30°C al normale. La remotissima base di ricerca franco-italiana Concordia,  collocata nella Cupola C dell'Altopiano Antartico ad un'altitudine di oltre 3.000 metri, ha registrato un «calore» di 11.5°C sotto zero venerdì, «un record assoluto per tutti i mesi messi insieme, superando 13.7°C sotto zero il 17 dicembre 2016", ha dichiarato Etienne Kapikian, di Météo- Francia, il Servizio Meteorologico Nazionale di Parigi.

Una inversione di tendenza

Mentre le temperature avrebbero dovuto calare con la fine dell'estate australe, la base di Dumont d'Urville, situata sulla costa dell'Adélie Land, ha stabilito un record mite per il mese di marzo, con +4,9 °C, e una temperatura minima record di +0,2°C il 18 marzo. "I giorni senza gelo sono occasionali a (Dumont d'Urville), ma non erano mai accaduti dopo il 22 febbraio (nel 1991)", ha osservato su Twitter Gaëtan Heymes, di Météo-France.

La rivoluzione climatica

Sebbene non sia possibile nel preciso momento in cui si verifica un evento attribuirlo al cambiamento climatico, uno dei segni più evidenti del riscaldamento globale è il moltiplicarsi e l'intensificarsi delle ondate di calore.

I poli si stanno riscaldando ancora più velocemente della media del pianeta, che ha guadagnato in media circa +1,1°C dall'era preindustriale.L'ondata di caldo dell'Antartide orientale arriva quando il ghiaccio marino antartico ha raggiunto la sua area più piccola registrata dall'inizio delle misurazioni satellitari nel 1979 a meno di 2 milioni di chilometri quadrati alla fine di febbraio, secondo il centro di ricerca americano National Snow and Ice Data Center.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La fusione dei ghiacciai, in Antartide vicini al punto di non ritorno

Inquinamento, l'allarme di Greenpeace: "plastica in Oceano antartico"

Clima estremo in America: in Argentina la neve minaccia il bestiame, caldo record nella Death valley