This content is not available in your region

Ucraina: partita la missione umanitaria voluta da sedicenne

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Da Favara bus carico di viveri e generi di prima necessità
Da Favara bus carico di viveri e generi di prima necessità

(ANSA) – FAVARA, 15 MAR – La missione umanitaria, voluta
dalla sedicenne Carla Bartoli di Favara (Agrigento), per portare
in salvo mamme e bambini in fuga dalla guerra e dall’Ucraina, è
partita. Il bus dell’autolinea Patti, carico di generi
alimentari, prodotti per l’igiene personale e coperte, è in
viaggio: percorrerà 2.813 chilometri per giungere a Lublino. A
bordo del mezzo, la mamma di Carla: Florinda Saieva. “Tanta roba
è rimasta in magazzino – spiega la donna – l’abbiamo conservata
e verrà utilizzata per provvedere ai profughi durante la loro
permanenza a Favara. A Lublino ci aspetta una comunità di donne
e bambini e qualche anziana. Dopo aver scaricato i viveri
destinati a chi non ha più niente, porteremo queste persone a
Favara dove le famiglie sono già pronte ad accogliere”. Circa 50
i profughi che verranno portati in salvo. “Florinda, insieme ai
volontari, ha caricato il pullman – ha spiegato Andrea Bartoli,
il patron della Farm cultural park nonché papà di Carla – Noi
resteremo qui per organizzare la logistica dell’accoglienza ed
ospitalità e nel fine settimana. salvo inconvenienti, tutta
Favara sarà pronta ad accogliere nel migliore dei modi i nostri
amici dell’Ucraina”. “Percorreremo tutta l’Italia fino al
Brennero, attraverseremo Austria, Repubblica Ceca e Polonia – ha
spiegato Giovanni Patti dell’omonima autolinea – e giungeremo a
Lublino dove ci attendono per accogliere gli aiuti umanitari e
caricare circa 50 persone da portare in salvo”. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.