This content is not available in your region

Bulgaria, economia in crisi a causa delle mancate esportazioni

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video

La guerra in Ucraina potrebbe portare a gravi conseguenze per l'economia della Bulgaria: oltre al forte aumento del prezzo dell'elettricità, il conflitto in Ucraina sta mettendo i bastoni tra le ruote alle esportazioni.

L'Ucraina e la Russia sono grandi importatori di metalli ed altre materie prime dalla Bulgaria.

Per quest'ultimo Paese, le esportazioni di macchinari e attrezzature elettriche sono una parte importante del prodotto interno lordo.

"Più del 50% del nostro prodotto interno lordo è generato dalle esportazioni - dice Vasil Velev, economista - il rapporto tra esportazioni e PIL è superiore al 50%: indubbiamente, questa situazione rischia di limitare la crescita economica della Bulgaria e, se il conflitto peggiora, potremmo ritrovarci con cifre di crescita in negativo".

Sergei Stepanov/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
AP PhotoSergei Stepanov/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

La Bulgaria è anche un grande produttore ed esportatore di grano e semi di girasole, tuttavia il forte aumento del prezzo dell'elettricità potrebbe portare ad un'impennata dei prezzi del pane e dell'olio da cucina.

A causa delle speculazioni sul mercato, i prezzi di questi ultimi prodotti e del carburante sono aumentati di circa il 20%.

"Il prezzo del pane e dell'olio da cucina sta crescendo - dice una contadina - a causa dell'aumento dei prezzi del gas e della mancanza di approvvigionamento di semi di girasole da parte dell'Ucraina.

Questo, in combinazione con i materiali di consumo dei produttori, si traduce in un prezzo molto alto per i consumatori finali nei negozi".

Sinora, il governo bulgaro non comunque ha fermato le esportazioni e inoltre sta progettando un modo per compensare le imprese per le bollette elettriche elevate.