EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Scuola: protesta studenti, a Torino trenta istituti occupati

LaSt, 'ministero non ci ascolta, niente da perdere'
LaSt, 'ministero non ci ascolta, niente da perdere'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 16 FEB - Diventano una trentina le scuole occupate a Torino e negli altri comuni dell'area metropolitana. "Stiamo ricostruendo la scuola dal basso, non abbiamo fiducia in un ministero che non ci ascolta, non abbiamo più niente da perdere", si legge sulla pagina Facebook di Laboratorio Studentesco (LaSt). Alle scuole già occupate nelle scorse settimane, in seguito alla protesta per la morte a Udine dello studente 18enne in stage Lorenzo Parelli e a quella nelle marche del 16enne Giuseppe, questa mattina si sono aggiunte Giordano Bruno, Volta, Curie Vittorini, Santorre di Santarosa, Copernico-Luxembourg, Norberto Rosa, Peano, Boselli e Cavour. Annunciata per venerdì una nuova manifestazione, che dovrebbe seguire il percorso dell'ultima, ovvero ritrovo in piazza XVIII Dicembre e conclusione al Campus Einaudi. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cina e Russia iniziano un'esercitazione congiunta nell'Oceano Pacifico

Commissione Ue, la posizione di Meloni sulla possibile rielezione di von der Leyen

Francia: il presidente Macron accetta le dimissioni del primo ministro Attal