This content is not available in your region

Dalla Colombia a Bordeaux: il "veliero del caffè" (a Emissioni Zero)

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews France
euronews_icons_loading
Il veliero "Avontuur" attraccato al porto di Bordeaux.
Il veliero "Avontuur" attraccato al porto di Bordeaux.   -   Diritti d'autore  Screengrab by FRFT video

L'idea è vecchia quasi quanto l'umanità, ma suona come una grande innovazione, in un mondo che sta cercando di ridurre la sua dipendenza dai combustibili fossili...

Ecco perché l'arrivo del veliero olandese "Avontuur", 43 metri di lunghezza, al terminal portuale di Bassens, a Bordeaux (Francia), con un carico di tonnellate di caffè dalla Colombia, partito a dicembre, ha suscitato tanta attesa.

Non solo caffè, a dire il vero: anche cacao e botti di rum, tutto etichettato "trasporto a vela".

"É così naturale usare il vento..."

Niente di nuovo, però, per il capitano Cornélius Bockerman:

"Questo è un esempio per mostrare al mondo che tutto è possibile. Dobbiamo prenderci cura del nostro ambiente, ed è naturale usare il vento, come abbiamo fatto per migliaia di anni".
Cornélius Bockerman
Capitano di "Avontuur"
Screengrab by FRFT video
Il capitano racconta la sua avventura...Screengrab by FRFT video

"Costi superiori, ma ne vale la pena"

Nel suo sforzo di ridurre l'impronta di carbonio dei suoi prodotti, la società francese Belco, importatrice di caffè, ha arruolato i servizi di "Avontuur" per un viaggio ecologicamente di successo.

Ecco i progetti di Alexandre Bellangé, direttore di Belco:
"L'obiettivo per il 2025 è di raggiungere più del 50% del caffè importato da Belco con la vela. Questo è l'obiettivo principale. In termini di costo, sarà da tre a quattro volte superiore rispetto al trasporto marittimo tradizionale. Ma ne vale la pena. Al consumatore costerà meno di 10 centesimi in più per una confezione di 250 grammi di caffè tostato".

Screengrab by FRFT video
Il Direttore dell'azienda Belco intervistato sul veliero.Screengrab by FRFT video

Arrivano nuovi velieri-cargo

TOWT (ToWindTransport), la società francese proprietaria dei velieri, opera con vecchie barche a vela riconvertite in cargo.
Ogni nave riduce di oltre il 90% il suo consumo di carbonio, cioè quasi 5.000 tonnellate all'anno.
Ora ha in programma di operare con veri velieri, progettati per trasportare fino a 20.000 tonnellate di alimenti all'anno, tra Europa, America, Africa e Cina: l'inizio della produzione delle nuove navi-veliero è prevista per l'autunno 2023.