This content is not available in your region

Greta Thunberg fra le renne per salvare la Lapponia dalle miniere

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Greta Thunberg fra le renne per salvare la Lapponia dalle miniere
Diritti d'autore  -/AFP or licensors

Sì alle renne, no alla miniera. In Lapponia Greta dice "stop alla colonizzazione"

Greta Thunberg tra le renne, per salvare la Lapponia dall'industria mineraria. Obiettivo dell'attivista svedese: allertare Stoccolma sull'impatto che i progetti della britannica Beowulf Mining avrebbero sull'incontaminata regione abitata dai Sami, popolazione indigena che vive prevalentemente dell'allevamento di renne. 

In palio per Stoccolma uno dei più grandi giacimenti di ferro di tutta la Scandinavia

L'iniziativa è dettata dall'imminente pronunciamento del governo svedese, che a breve dovrà decidere se concedere al gigante minerario britannico i diritti di sfruttamento di quello che potrebbe rivelarsi il più grande giacimento di ferro di tutta la scandinavia.

CARL-JOHAN UTSI/Carl-Johan Utsi
La protesta di Greta Thunberg accanto ai Sami, per la difesa del loro territorio dallo sfruttamento minerarioCARL-JOHAN UTSI/Carl-Johan Utsi

La terra dei Sami: nomadi militanti che da sempre si battono per difendere il loro habitat

I Sami contano una popolazione di circa 80.000 persone, sparpagliate tra Svezia, Finlandia e soprattutto Norvegia. Per quanto non vivano più nel rispetto rigoroso delle loro antiche tradizioni, restano tuttavia molto legati all'ambiente naturale che li ospita e che ha forgiato la loro cultura. Da qui le numerose battaglie che già in passato hanno condotto per preservarlo. Celebri in particolare quelle degli anni '70 e '80 contro la costruzione di una diga in Norvegia settentrionale e che portarono, nel 1989, all'istituzione di un "Parlamento Sami".

Su internet la petizione rilanciata dal movimento FridaysforFuture per invitare Stoccolma a fermare il progetto di una concessione mineraria alla britannica Beowulf Mining

L'appello dei Sami a Stoccolma: "A rischio ambiente, biodiversità e cultura"

A spingerli oggi alla mobilitazione è il timore che la costruzione della miniera dalla Beowulf Mining metta a rischio non solo il loro stile di vita, ma anche biodiversità, risorse idriche e turismo della regione. Abbracciando la loro battaglia, Greta ha invitato il governo svedese a "fermare la colonizzazione dei Sapmi", termine utilizzato per indicare le aree in cui vivono i Sami.