This content is not available in your region

Giorno Ricordo: Anpi, disinnescare polemiche negative

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Incontro a Gorizia con partigiani sloveni
Incontro a Gorizia con partigiani sloveni

(ANSA) – GORIZIA, 05 FEB – “L’Anpi e la Zzb-Nob,
l’Associazione dei partigiani sloveni, intendono avviare un
percorso che tenda a disinnescare quelle dinamiche negative che
stanno portando in alcuni casi ad anteporre l’interesse politico
alla corretta lettura della storia, addirittura negando la
legittimità della ricerca e dell’approfondimento”: lo ha
affermato Gianfranco Pagliarulo, presidente nazionale Anpi,
presentando la conferenza “La storia insieme – Skupaj o
zgodovini” in corso di svolgimento a Gorizia. I lavori vertono sulla relazione della Commissione mista
storico-culturale italo-slovena, istituita nel 1993 dai Ministri
degli Esteri dei due Paesi. “La relazione fu approvata all’unanimità e consegnata ai
rispettivi Ministri degli Esteri solo nel luglio del 2000 – ricorda Anpi – Per otto mesi, nonostante varie sollecitazioni e
il voto unanime della Camera, non fu resa pubblica. Il testo
integrale fu reso noto dal Ministero degli Esteri solo il 4
aprile del 2001 e non ebbe alcun significativo riscontro
mediatico. Tale documento costituisce un punto di approdo,
ragionevole e meditato, che mette a fuoco l’insieme delle
responsabilità e costituisce un atto ufficiale e condiviso dai
due Stati. Ancora oggi, le sue conclusioni costituiscono un
imprescindibile riferimento per tutti gli studiosi – precisa
Anpi – Da questa è necessario ripartire per un’analisi storica
scevra da propaganda e strumentalizzazioni”. Prima del convegno le due delegazioni si sono incontrate dove
un tempo sorgeva la cosiddetta “Cortina di ferro”, sul Confine
di stato tra Italia e Slovenia, dove c‘è stato uno scambio di
fiori. L’evento è stato preceduto da polemiche politiche.
(ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.