EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Covid, processo a deputata Cunial rinviato ad aprile

Chiesta autorizzazione a procedere dopo eccezione difesa
Chiesta autorizzazione a procedere dopo eccezione difesa
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 04 FEB - Il processo a carico della deputata del gruppo misto Sara Cunial è stato rinviato al prossimo 5 aprile per l'esame dei testi del pm e della difesa ed, eventualmente, dell'imputata. E' accusata davanti al tribunale di Aosta di rifiuto a fornire le generalità, oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale per fatti risalenti all'aprile 2021, in occasione di una manifestazione contro la didattica a distanza ad Aosta. A inizio udienza, un avvocato difensore di Sara Cunial si è opposto alla presenza dei giornalisti in aula. Il processo, svolgendosi davanti al giudice monocratico, è pubblico: le uniche limitazioni all'accesso sono legate al numero massimo di persone consentito dalle regole per contenere la diffusione del Covid. Così il giudice Marco Tornatore, rilevando l'interesse pubblico, ha accosentito alla presenza dei cronisti, come peraltro chiesto dal pm di Aosta Francesco Pizzato, che rappresenta l'accusa. Un secondo legale della deputata ha presentato istanza di esenzione dalla presentazione del green pass (chiedendo la disapplicazione del Dpcm 17/12/21) per accedere al tribunale e quindi non ha potuto partecipare all'udienza. La difesa della deputata ha annunciato che, in vista della prossima udienza, depositerà un video che entrerà a far parte del processo. Il finanziere al centro dei fatti contestati si è costituito parte civile. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Difesa: chi sarà il prossimo segretario generale della Nato

Le notizie del giorno | 30 maggio - Pomeridiane

Blinken in Moldova: Usa verso il sì all'Ucraina per attacchi in Russia con armi Nato