This content is not available in your region

"Ci stanno sparando addosso": due agenti di polizia uccisi in Germania, caccia agli assassini

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews - AP - Agenzie e siti internazionali
euronews_icons_loading
"Ci stanno sparando addosso": due agenti di polizia uccisi in Germania, caccia agli assassini
Diritti d'autore  Michael Probst/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

La Germania è sotto choc.
Dopo la sparatoria di Heidelberg, un'altro episodio tragico.

Due giovani agenti di polizia - un uomo di 29 anni e una donna di 24 - sono stati uccisi nella notte tra domenica e lunedi in Germania, durante un controllo a Kusel, un paese di 5.000 abitanti nel Land Renania-Palatinato, nel sud-ovest della Germania.

Grafica Euronews
La zona della Germania dove è avvenuto il crimine.Grafica Euronews

Ricercato un uomo di 38 anni

Tutte le forze dell'ordine sono alla ricerca di almeno un sospettato, già conosciuto alla giustizia, di cui si conoscono le generalità: un autentica caccia all'omicida.
Secondo le ultime informazioni, fornite dalla polizia di Kaiserslautern, le ricerche sono concentrate su un uomo di 38 anni.

Potrebbe trattarsi di un cacciatore di frodo, perchè poco prima della sparatoria i due agenti avevano segnalato via radio di aver trovato selvaggina nel bagagliaio di un'auto fermata.

"Potrebbe anche non essere un solo assassino"

Bernhard Christian Erfort, portavoce della polizia di Kaiserslautern, ha dichiarato:
"Non escludiamo che gli assassini possano essere più di uno. Non sappiamo nulla del veicolo in fuga né della direzione della fuga. L'indagine è in corso a pieno ritmo".

Screengrab by AP video
Il portavoce della polizia.Screengrab by AP video

"Ci stanno sparando addosso!"

Dopo il controllo all'auto sospetta, l'ultima comunicazione via radio dei due agenti con la centrale di polizia è stata: "Ci stanno sparando addosso!"
Era le 4.20 di questa notte.

Uno dei due agenti, l'uomo, è riuscito a spiegare alla centrale che erano stati feriti e dove si trovavano, ma quando sono arrivati i rinforzi sulla scena della sparatoria, per i due agenti non c'era più niente da fare.

Secondo quanto riporta il quotidiano tedesco Bild, l'agente donna non ha nemmeno avuto il tempo di difendersi: la sua pistola era ancora nella fondina. Il sindacato di polizia della Germania ha fatto sapere che la giovane poliziotta stava ancora studiando all'Università.

il suo collega, invece, aveva estratto l'arma di servizio e fatto fuoco, fino a svuotare il caricatore, prima di essere colpito a morte.

Caccia in tutta la Germania e nei paesi vicini

Le ricerche dell'assassino (o degli gli assassini) sono estese a tutta la Germania, in particolare al vicino Land del Saarland, ma anche a Francia, Lussemburgo e Belgio, i cui confini non sono così lontani da Kusel, il luogo degli degli omicidi.

La polizia ha invitato la popolazione a segnalare eventuali presenze sospette e a non dare passaggi ad autostoppisti.

Secondo la ministra degli Interni tedesca, Nancy Faeser, si è trattato di un'autentica esecuzione.

Screengrab by AP video
Caccia all'uomo da parte della polizia tedesca.Screengrab by AP video