This content is not available in your region

L'energia elettrica che arriva dalle onde del Mediterraneo

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  ENEA
euronews_icons_loading
Il PEWEC 2.0 viene testato nella Vasca Navale dell'Università Federico II di Napoli
Il PEWEC 2.0 viene testato nella Vasca Navale dell'Università Federico II di Napoli   -   Diritti d'autore  ENEA

Il cammino dell'Europa verso la transizione energetica non è di certo una strada in discesa o priva di ostacoli. Per questo una soluzione come quella trovata da ENEA e Politecnico di Torino potrebbe aiutare e non poco, in particolare le tante piccole isole sparse per il continente non autosufficienti energeticamente, dove la fornitura di elettricità è garantita da costose e inquinanti centrali a gasolio.

Il PEWEC 2.0 è un sistema galleggiante, che messo in mare aperto, può produrre energia elettrica, sfruttando l'oscillazione del dispositivo per effetto delle onde.

ENEA
Il PEWEC 2.0 in fase di testENEA

"Il PEWEC nasce anche in risposta della richiesta dell'Europa di poter essere sempre più autonomi nella generazione di energia e nello stesso tempo di creare energia pulita, quindi green, che non produce CO2", spiega Gianmaria Sannino, responsabile del Laboratorio ENEA di Modellistica Climatica e Impatti. "Quindi il PEWAC rientra sicuramente tra quelle tecnologie che nel futuro potranno condurre l'Europa verso la transizione energetica".

Il sistema, il cui prototipo è stato testato nella Vasca Navale del'Università Federico II di Napoli, è un sistema low-cost e competitivo rispetto ad altre tecnologie rinnovabili.