EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Medici senza frontiere compie 50 anni

Medici senza frontiere compie 50 anni
Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nata nel 1971 dopo la guerra civile in Nigeria, oggi presta soccorso medico e umanitario in 80 Paesi con 65 mila operatori

PUBBLICITÀ

Da 50 anni Medici senza frontiere presta soccorso medico e umanitario alle vittime di terremoti, carestie, epidemie, conflitti e altri disastri. L’Ong nacque dopo la guerra del Biafra che infuriò in Nigeria nel 1968: un gruppo di giovani medici francesi, appena laureati, non solo si prese cura della popolazione, ma decise di lasciare testimonianza degli orrori a cui aveva assistito, segnando così l'inizio del moderno aiuto umanitario.

Lo spiega uno dei fondatori di Msf, Bernard Kouchner, ex ministro degli Esteri francese: "L’esperienza in Biafra è stata fondamentale. Eravamo partiti con la Croce rossa internazionale. Bisognava firmare il documento 'Non testimonieremo quello che vedremo', ma noi volevamo testimoniare per i bambini del Biafra".

L’organizzazione nasce ufficialmente il 22 dicembre del 1971 con 300 volontari, compresi medici e giornalisti fondatori. A metà degli anni 80 diventa un’organizzazione internazionale. Nel 1999 riceve il Nobel per la Pace.

Oggi ha progetti in oltre 80 paesi con 65 mila operatori umanitari impegnati su tutti i fronti, soprattutto i più critici, come l’Afghanistan - dove il sistema sanitario è al collasso e il ruolo della Ong è centrale - il Madagascar, Haiti, rischiando la propria vita. In Etiopia tre dipendenti sono stati assassinati a giugno. La Ong è impegnata anche sul fronte covid e sulle rotte migratorie nel Mediterraneo e in centro America.

Per approfondire

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il 2021 dell'Afghanistan: dal ritiro delle truppe straniere al ritorno al potere dei talebani

Giornata internazionale dei migranti, vaccino anche ai più deboli

In fuga dall'Afghanistan dei Talebani. Parigi accoglie cinque donne