This content is not available in your region

Berlino ricorda: 5 anni fa l'attentato al mercatino di Natale

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
In omaggio alle vittime
In omaggio alle vittime   -   Diritti d'autore  TOBIAS SCHWARZ/AFP or licensors

Le 13 foto sul sagrato sono lì a ricordare le vite spezzate.
Le campane della Chiesa della Memoria suonano alle 20.02, l'ora dell'attacco, quando il camion in corsa è piombato sulle persone che passeggiavano al mercatino di Natale di Berlino.

Sono trascorsi 5 anni dalla tragedia e la Germania non trova sollievo. Il presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier parla di strappo profondo e ancora doloroso, in occasione della cerimonia di commemorazione delle vittime.

"Dobbiamo ammettere a noi stessi che lo Stato non è stato in grado di mantenere la sua promessa di protezione, sicurezza e libertà. È un debito nei vostri confronti, nei confronti delle vittime, dei feriti e delle loro famiglie. Lo Stato ha il dovere di capire gli errori, le omissioni e i problemi che hanno contribuito a non impedire questo attacco", dice Steinmeier.

Le autorità devono "continuare a indagare quando si rendono disponibili nuove informazioni su questo crimine. Questo è l'unico modo per ripristinare la fiducia dei cittadini nel loro stato", aggiunge il presidente tedesco.

In settimana i parenti delle vittime hanno inviato una lettera aperta al nuovo Cancelliere Olaf Scholzchiedendo ulteriori indagini, che facciano luce sull'attentato e sui possibili complici di Anis Amri, il tunisino di 24 anni che si è reso responsabile della strage e che è stato ucciso dalla Polizia in Italia dopo 4 giorni di fuga.