This content is not available in your region

Austria: il blocco Covid resta in piedi per i non vaccinati, proteste in piazza

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Austria: il blocco Covid resta in piedi per i non vaccinati, proteste in piazza
Diritti d'autore  YANN SCHREIBER/AFP or licensors

In Austria il quarto blocco nazionale a causa del Covid finisce domenica ma le restrizioni rimarranno per le persone non vaccinate, ha detto il nuovo Cancelliere austriaco, Karl Nehammer.

Un provvedimento sfociato nella protesta di piazza: circa 44mila persone, secondo le stime comunicate dalla Polizia, si sono radunate nel centro di Vienna (come da svariati fine settimana a questa parte), per protestare contro la vaccinazione obbligatoria ed il confinamento per i non vaccinati.

Pianificate ben 24 manifestazioni separate, di cui la principale è quella organizzata dal partito della Libertà, considerato nazionalista e di destra populista.

I capi della protesta hanno promesso di continuare con le azioni finché il governo non farà marcia indietro.

Anche una settimana fa, più di 40.000 persone avevano già marciato a Vienna ed altrettante quella precedente.

L'Austria ha un tasso di vaccinazione relativamente basso per l'Europa occidentale, con solo il 67,7% della popolazione completamente vaccinata.

Nell'ambito dell'isolamento, iniziato il 22 novembre, le persone sono state autorizzate a lasciare le loro case solo per motivi specifici, tra cui fare la spesa, andare dal medico o fare esercizio.
Le scuole sono rimaste aperte, ma ai genitori è stato chiesto di tenere i bambini a casa, se possibile.

Il tasso di infezione di sette giorni del Paese è diminuito di circa la metà durante il blocco: si è attestato a 535,6 casi per 100.000 residenti martedì, da più di 1.100 nel giorno in cui è iniziata la chiusura.

Nehammer ha prestato giuramento lunedì come terzo cancelliere dell'Austria in due mesi, concludendo un ciclo di sconvolgimenti innescato dalla decisione della scorsa settimana di Sebastian Kurz, la figura politica dominante del paese negli ultimi anni, di uscire dalla politica.

Nehammer, 49 anni, è stato ministro degli interni austriaco dall'inizio del 2020.
Sta anche assumendo il ruolo di leader del conservatore Partito Popolare Austriaco, che Kurz ha portato alle vittorie elettorali nel 2017 e nel 2019.