This content is not available in your region

Alta tensione tra Londra e Parigi per la questione migranti

Access to the comments Commenti
Di Euronews  Agenzie:  AP
euronews_icons_loading
Il campo migranti a Calais, dal quale potrebbero essere partiti i 27 che hanno perso la vita nella Manica
Il campo migranti a Calais, dal quale potrebbero essere partiti i 27 che hanno perso la vita nella Manica   -   Diritti d'autore  via AFP video

Questo è il campo di Calais dove si trovavano probabilmente prima del naufragio le 27 persone di origine somale e irachene annegate nella Manica mercoledì scorso. Le condizioni qui sono dure. 

Dalla fine del 2018 il numero di tentativi di attraversamento del canale che separa Francia e Regno Unito è schizzato alle stelle. 

Ahmad Waqar è afghano e vuole andare a Londra, dove vive suo fratello, ma per ora è stato solo illuso, come racconta: "Il trafficante mi ha detto che in tre giorni avremmo attraversato la Manica, ma è un bugiardo, mente. Ha preso i soldi ed è scappato. Ha preso i soldi di 150 persone e ognuna di loro gli aveva dato 3.000 euro".

A Calais domenica Londra non ci sarà

Le tensioni tra Regno Unito e Francia non si sono affievolite, anzi. Un vertice si terrà questa domenica a Calais, con i ministri dell'Interno tedesco, olandese e belga e la Commissione europea. Non ci sarà però Londra. Lo ha fatto sapere nelle scorse ore il portavoce dell'esecutivo francese, Gabriel Attal. 

"Questo è un problema a lungo termine", spiega Kay Marsh, coordinatrice delsupporto ai migranti. "Per quanto tempo queste pattuglie costiere potranno tenere? Giorni, settimane, mesi? Abbiamo bisogno di una soluzione sostenibile a lungo termine".

Il tasso di salvataggi nel Canale della Manica è raddoppiato da agosto. E da gennaio di quest'anno, oltre 31.000 migranti hanno tentato di arrivare in Gran Bretagna. Quasi 8.000 di loro sono stati tratti in salvo in mare.