Lea Garofalo: Milano la ricorda con una fiaccolata

Testimone giustizia fu uccisa da suo ex compagno e 'ndrangheta
Testimone giustizia fu uccisa da suo ex compagno e 'ndrangheta
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) – MILANO, 24 NOV – A dodici anni dalla sua morte la
città di Milano ricorda Lea Garofalo, la testimone di giustizia
sequestrata e uccisa dal suo ex compagno e dalla ‘ndrangheta
dopo che aveva scelto di allontanarsi dalla famiglia e
collaborare con i magistrati. Il suo corpo fu sciolto nell’acido
in un terreno a San Fruttuoso, vicino a Monza. Il coordinamento milanese di Libera, insieme al Comune di
Milano e al Presidio di Libera “Lea Garofalo” ha organizzato una
fiaccolata in sua memoria dall’Arco della Pace fino a viale
Montello, nel giardino antistante alla casa dove Lea Garofalo ha
vissuto, uno spazio un tempo degradato e oggi recuperato alla
vita sociale e intitolato alla sua memoria. “Milano, la città che Lea scelse fuggendo dalla Calabria, ha
il dovere di ricordare chi è stata vittima due volte: della
mafia e della violenza contro le donne – ha sottolineato
l’assessore ai Servizi Civici e Generali de Comune di Milano,
Gaia Romani -. A distanza di dodici anni, la sua eredità
continua a essere un monito per le istituzioni e un esempio per
tante donne che trovano la forza di ribellarsi e liberarsi
dall’oppressione mafiosa. Dodici anni dopo il suo sorriso è più
vivo che mai, in quello di sua figlia Denise, a cui va il nostro
affetto, e soprattutto nel nostro impegno contro ogni forma di
crimine organizzato e a difesa della legalità”. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il Parlamento europeo si impegnerà a proteggere i giornalisti?

Il sapore amaro della festa per la riunificazione tedesca

Sparatoria in un centro commerciale di Bangkok