EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Covid: a Carbonia mascherine anche all'aperto di sera

Ordinanza del sindaco dopo caso di variante Delta plus in città
Ordinanza del sindaco dopo caso di variante Delta plus in città
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CARBONIA, 20 NOV - Casi di Covid in aumento a Carbonia, dove è stato rilevato anche un caso di variante Delta plus - il primo in Sardegna - e così il neo sindaco Pietro Morittu ha firmato un' ordinanza, con decorrenza immediata, che rende obbligatori l'utilizzo della mascherina anche all'aperto, dalle ore 18 alle 5, fino all'8 dicembre. Secondo i dati aggiornati dalla Assl, i positivi al Covid a Carbonia risultano attualmente 75, mentre 123 sono in quarantena preventiva. Inoltre si estende fino al 31 dicembre l'utilizzo della mascherina e il possesso di Green pass dei clienti (sono esentati i bambini sotto i 12 anni) di palestre in tutti i casi in cui non si stia facendo attività fisica, bar, ristoranti e di tutti i luoghi in cui si svolgano funzioni di ristoro e socio-ricreative, oltre che attività relative al servizio alla persona come centri estetici e parrucchieri. Per quanto concerne le scuole - spiega il sindaco di Carbonia - "si chiede di fare ricorso, ogni qualvolta se ne presenti la necessità, alla sanificazione degli ambienti e si ribadisce l'urgenza di rispettare tutte le misure previste dal protocollo anti Covid negli edifici scolastici e nelle mense ad essi annesse". "Le ulteriori norme di prevenzione richieste in questo momento e in osservanza alle direttive recepite - afferma Morittu - sono introdotte al fine di tutelare la salute pubblica nella situazione delicata in cui si trova. Chiedo la massima collaborazione da parte dei cittadini e delle cittadine di Carbonia nel seguire tali indicazioni anche per ciò che riguarda coloro che sono in isolamento e quarantena, secondo le disposizioni di Ats Sardegna. Con il contributo di ciascuno, si possono agevolare le attività di tracciamento che possono risultare fondamentali e preziose per il contenimento del Covid-19 e per il monitoraggio delle sue varianti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mar Rosso, gli Stati Uniti: "Nave greca attaccata dagli Houthi"

Trump, processo verso la fine: sentenza attesa entro la settimana

Gaza, carri armati nel centro di Rafah: Israele, Usa ed Europa divisi dopo attacchi a campi profughi