Sciopero tassisti, trecento auto in corteo a Torino

'Basta favoritismi ai noleggiatori, perso tanto lavoro'
'Basta favoritismi ai noleggiatori, perso tanto lavoro'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 22 OTT - Tassisti ancora sul piede di guerra a Torino. Sono circa trecento quelli che hanno aderito allo sciopero generale per "rivendicare il diritto al lavoro e regole certe contro l'abusivismo". Il corteo, indetto dai sindacati di base, è partito da piazza Vittorio, ha attraversato via Po e il traffico dei mezzi pubblici e delle auto è stato bloccato, causando alcuni disagi. I manifestanti hanno poi raggiunto piazza Castello. "I noleggiatori negli ultimi tempi hanno avuto trattamenti di favore - spiega Cesare Barattini, taxista e presidente di Astuta, Associazione Tutela Taxi - Vogliamo delle licenze per chi non è taxista, devono essere normate tutte le applicazioni. Sostanzialmente fanno il nostro lavoro, vediamo tantissimi concorrenti che si piazzano davanti agli hotel senza averne titolo - aggiunge Barattini - Ci sono dei decreti attuativi che la politica da Roma vuole portare avanti. I noleggiatori nell'ultimo periodo hanno avuto dei trattamenti di favore, noi abbiamo perso tantissimo lavoro e non possiamo concedere altro". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia

Vuoi andare sulla Luna, vai a Tolosa e prova LuneXplorer, simulazione di viaggio spaziale

Difesa: 20mila soldati Nato per l'esercitazione Nordic Response, in Albania inaugurata base a Kucova