This content is not available in your region

Fiori e cordoglio del mondo politico britannico per il conservatore Amess

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Fiori e cordoglio del mondo politico britannico per il conservatore Amess
Diritti d'autore  Photo : Alberto Pezzali (Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.)

Il mondo politico britannico rende omaggio al parlamentare brutalmente accoltellato a morte venerdì in quello che viene definito un atto terroristico.

Il primo ministro conservatore Boris Johnson, il leader del principale partito laburista dell'opposizione, Keir Starmer, la portavoce della Camera dei Comuni Lindsay Hoyle ma anche molti altri esponenti della società britannica si sono recati presso la chiesa metodista fuori Londra dove David Amess è stato ripetutamente pugnalato mentre incontrava gli elettori.

Allarme rosso

"C'è un controllo in corso, è una decisione delle ultime 24 ore. Una direttiva d'informazione partita ieri per tutti i 600 parlamentari ovunque si trovino, si vuole sapere cosa stiano facendo nel loro collegio elettorale per assicurarsi di essere protetti in modo che possano muoversi nel loro collegio liberamente ma in piena sicurezza. È importante che si continui cosi": spiega Priti Patel, Segretario di stato agli interni.

Fiori e lacrime

Gli esponenti politici sono entrati uno per uno nella chiesa metodista di Belfairs, a circa 62 chilometri ad est di Londra, per rendere omaggio al deputato conservatore David Amess che era membro del parlamento britannico dal 1983. Dopo aver deposto mazzi e corone di fiori, sono tornati ai loro veicoli, scortati da ingenti forze di polizia. "Ieri è stata una giornata orrenda. Non accadono mai cose del genere da queste parti. Era un brav'uomo che ha fatto tanto per tutti. Non ha mai scacciato nessuno": racconta un'abitante della cittadina costiere dell'Essex dove si è consumato il dramma.

Atto catalogato come terroristico

Scotland Yard ha catalogato l'omicidio come atto terroristico e sostiene che le prime indagini "hanno rivelato una potenziale motivazione legata all'estremismo islamista". Non ci sono tuttavia dettagli più precisi in merito a questa valutazione. Un britannico di 25 anni è sotto custodia cautelare per l'aggressione.