This content is not available in your region

Cordoglio della comunità musulmana inglese: "David Amess era nostro amico"

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews - Agenzie e siti internazionali
euronews_icons_loading
Cordoglio della comunità musulmana inglese: "David Amess era nostro amico"
Diritti d'autore  AP Photo

David Amess, 69 anni, era un uomo del popolo, un politico, del Partito Conservatore, membro di Westminster, ma anche un cittadino britannico come tanti, senza grandi ambizioni politiche, al servizio da quasi 40 anni dei suoi elettori (era stato eletto per la prima volta al Parlamento inglese nel 1983).

La sua morte violenta, avvenuta venerdì per mano di un uomo armato di coltello nella chiesa metodista di Belfairs a Leigh-on-Sea, nell'Essex, dove stava incontrando gli elettori, ha riaperto l'acceso dibattito sulla sicurezza dei membri del Parlamento inglese mentre svolgono il loro lavoro quotidiano.

"Potenziale motivazione all'estremismo islamista"

Scotland Yard ha catalogato l'omicidio come atto terroristico, con "potenziale motivazione all'estremismo islamista".

Unanime, da parte della comunità musulmana nel Regno Unito, la condanna per quanto accaduto.

Interviene l'Imam della Moschea di Southend-on-sea, la città principale in quella zona dell'Essex dove è avvenuto l'omicidio.

Sheik Mahmudul Hasan, Imam dell'Essex Jamme Masjid Trust:

"David Amess era nostro amico, il nostro tutore, una persona che ci era molto vicina. Per qualsiasi motivo, quando gli scrivevamo una lettera o ci rivolgevamo a lui, rispondeva subito. Ci sosteneva sia individualmente che come comunità. Ha partecipato a molte celebrazione nella Moschea. Mi ricordo di lui, era sempre allegro e gentile, una persona molto disponibile con noi".

AP Photo
L'Imam si Southend-on-sea durante la sua dichiarazione pubblica.AP Photo

L'assassino è figlio di un funzionario del governo somalo

Sul luogo della tragedia - a circa 60 km da Londra - tantissimi cittadini hanno deposto fiori in omaggio a David Amess.
Lo hanno fatto anche il premier Boris Johnson e il leader del partito laburista inglese Keir Starmer.
Il suo omicidio ha choccato l'intero Regno Unito.

L'assassino, Ali Harbi Ali, un inglese di 25 anni di origini somale, si trova in carcere.
Era già stato segnalato da tempo dalle autorità britannico come elemento "radicalizzato".
Il padre dell'omicida, in passato, aveva occupato posizioni di rilievo nel governo della Somalia, addirittura come consigliere del primo ministro.
Il figlio viveva in appartamento, sovvenzionato dal Comune di Londra, che si trova in una strada di Camden, dove ci sono case - abitate anche da vip - dal costo a partire da due milioni e mezzo di euro.

Per la sicurezza dei parlamentari

Sulla sicurezza dei parlamenti inglesi, interviene il Segretario di Stati agli Interni, Priti Patel: "Una direttiva d'informazione è partita per tutti i 600 parlamentari, ovunque si trovino. Vogliamo sapere cosa stanno facendo nel loro collegio elettorale per assicurarsi di essere protetti, in modo da potersi muovere liberamente, ma in piena sicurezza".

Steve Parsons/AP
Priti Patel, Segretario di Stato inglese agli Interni.Steve Parsons/AP