Nel telefono 3mila file pedopornografici, 42enne arrestato

Due le denunce, usava le chat per conquistarsi la loro fiducia
Due le denunce, usava le chat per conquistarsi la loro fiducia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 17 SET - Nel telefono cellulare, suddivisi in cartelle, conservava 3mila file pedopornografici, ritraenti bambini fra i 6 e i 13 anni. La polizia postale di Bologna ha scoperto e arrestato un 42enne disoccupato, senza precedenti, residente in provincia. All'accertamento investigativo, coordinato dal pm Bruno Fedeli, hanno partecipato anche gli investigatori della Polizia postale di Ancona, Macerata e il Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online. L'indagine è scattata dopo la segnalazione, presentata a una onlus, dall'utente di una chat, dedicata a una piattaforma di gioco online, che ha ricevuto materiale pedopornografico via chat. Le indagini hanno portato gli agenti al 42enne e, durante la perquisizione locale e informatica, sono stati rinvenuti i 3mila file che, probabilmente, condivideva anche via chat. Il 16 settembre, nell'udienza per direttissima, il Gip Simona Siena ha disposto per l'uomo gli arresti domiciliari. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Parigi: crollano le pale dell'iconico Moulin Rouge, nessun ferito

Portogallo: a 50 anni dalla rivoluzione, i garofani stanno appassendo?

Le notizie del giorno | 25 aprile - Pomeridiane