EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Ucciso in piazza: in chat Giunta, 'Cominciare a sparare'

Un mese prima fatto sangue, frase assessore leghista
Un mese prima fatto sangue, frase assessore leghista
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PAVIA, 16 SET - La Giunta di centrodestra che da poco meno di un anno guida il Comune di Voghera (Pavia), guidata dal sindaco Paola Garlaschelli, è di nuovo al centro di una bufera politica. Ad alimentare la polemica questa volta è la frase scritta da Giancarlo Gabba, esponente leghista ed assessore ai lavori pubblici del Comune oltrepadano, in una chat riservata della giunta che risale allo scorso mese di giugno. Discutendo con altri assessori dei problemi che sarebbero stati creati da un negozio frequentato dagli stranieri presenti in città, Gabba ha commentato: "Finchè non si comincerà a sparare, sarà sempre peggio!". Lo stralcio di questa conversazione è stato pubblicato sulla pagina Facebook "Politica è partecipazione", particolarmente frequentata dai cittadini di Voghera. A colpire è anche il fatto che questa dichiarazione, in un colloquio che doveva restare privato ma che qualcuno ha voluto diffondere, è stata fatta circa un mese prima della morte di Youns El Boussettaoui, il 39enne marocchino che la sera del 20 luglio scorso è stato ucciso da un colpo esploso dalla pistola di Massimo Adriatici, all'epoca assessore alla sicurezza. Adriatici, che per questa vicenda risulta indagato per eccesso colposo di legittima difesa, è uscito dalla Giunta. Nei giorni scorsi il sindaco Garlaschelli ha attuato un rimpasto, inserendo due nuovi assessori. Ma propria ora che sembrava tornata un po' di tranquillità negli ambienti politici vogheresi, è esplosa una nuova polemica per la chat con la dichiarazione dell'assessore Gabba, poche settimane prima del tragico episodio di piazza Meardi. In Giunta ci si interroga su chi abbia diffuso una conversazione che doveva restare riservata. Ma intanto dalle opposizioni piovono di nuovo pesanti critiche sul governo cittadino. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donna gravemente ferita in un attacco di lupo in un parco safari vicino a Parigi

Proteste in Francia: migliaia preoccupate per il futuro dei diritti di donne, Lgbtq+ e migranti.

L'Ucraina non chiederà sconti sugli impegni per l'ingresso nell'Ue, secondo la negoziatrice