EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Scuola: flashmob a Padova della rete Studenti medi Veneto

Manifesti e striscioni avanti a tre licei cittadini
Manifesti e striscioni avanti a tre licei cittadini
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PADOVA, 13 SET - Un flashmob a Padova, davanti al Liceo Cornaro, al Liceo Fermi e al Tito Livio, è stato messo in atto stamani dalla Rete degli Studenti medi del Veneto, in occasione della riapertura delle scuole. "In questi due anni - ha detto Irene Bresciani, della Rete padovana - non è stato profuso praticamente nessun impegno per costruire una scuola e soprattutto una società diversa. Il mondo che ci è stato consegnato si sta distruggendo sotto ai nostri occhi, da una sanità debole a un'istruzione immobile, da un sistema di produzione che distrugge l'ambiente ad un mondo del lavoro precario e insicuro. Vogliamo quindi inaugurare l'inizio di questo nuovo anno chiarendo con fermezza quali sono le nostre aspettative e soprattutto le nostre rivendicazioni. Forse ci si aspetta che gli studenti vogliano ritornare alla normalità ante-pandemia, ma questi anni in didattica a distanza hanno aperto nuove discussioni su aspetti del nostro sistema scolastico che consideriamo retrogradi e ora più che mai da rivoluzionare". Tra gli slogan degli striscioni "Il futuro è nostro, ripartiamo da Zero!"; così altri manifesti appesi per le strade della città e tenuti in mano davanti alle entrate delle scuole: "Non sei stanco parlino sempre di giovani e mai con noi giovani?". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Georgia: la presidente Zourabichvili pone il veto alla 'legge russa'

Nuova Caledonia: sesta vittima durante le proteste, perché Parigi accusa l'Azerbaijan

Maltempo in Europa: inondazioni in Germania, Scholz annulla comizio elettorale