ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Rottura diplomatica tra Algeria e Marocco

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Un algerino con il giornale del 25 agosto 2021 sul quale si legge "La rottura"
Un algerino con il giornale del 25 agosto 2021 sul quale si legge "La rottura"   -   Diritti d'autore  RYAD KRAMDI/AFP or licensors
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo mesi di forti tensioni l'Algeria ha annunciato la rottura delle relazioni diplomatiche con il Marocco. Algeri accusa Rabat di continuare a condurre azioni ostili contro il suo popolo e i suoi dirigenti. L'opposizione dei due Paesi sulla questione del Sahara occidentale e il sostegno marocchino al separatismo cabiliano hanno pesato sui legami diplomatici.

"L'Algeria rifiuta di essere sottoposta a tali atti e comportamenti", dichiara in conferenza stampa il Ministro degli Esteri algerino, Ramtane Lamamra. "L'Algeria rifiuta anche la logica del fatto compiuto e le politiche unilaterali con le loro conseguenze disastrose sui popoli della regione del Maghreb. L'Algeria rifiuta questa anormalità persistente, che lascia i Paesi della regione del Maghreb in uno stato costante d'insicurezza".

Il Marocco ha deplorato questa decisione unilaterale "completamente ingiustificata, ma attesa" da parte dell'Algeria, condannando una "logica di escalation". A luglio, il re Mohamed VI aveva invitato il presidente algerino, Abdelmadjid Tebboune, "a far prevalere la saggezza".

"I nemici dell'integrità territoriale del regno non vogliono che il Marocco resti la nazione libera, forte e influente che è sempre stata", le parole di Mohammed VI, re del Marocco.

Algeri accusa Rabat di sostenere il movimento indipendentista della Cabilia, che sarebbe dietro i grandi incendi che hanno ucciso almeno 90 persone nel nord del Paese. Secondo Lamamra ci sarebbero delle prove della cooperazione marocchina con due organizzazioni terroristiche accusate di aver innescato i roghi.

Nella capitale marocchina, gli abitanti non sono d'accordo con questa rottura diplomatica: "È una decisione pessima, senza motivo", dice un autista di autobus. "È come tagliare i rapporti con il tuo vicino. Facciamo tutti parte dell'unione del Maghreb: Algeria, Tunisia... Siamo tutti uguali, non c'è differenza. Questa disputa è avvenuta solo a livello governativo".

Non è la prima volta che i due Paesi si allontanano. Nel 1976 fu Rabat a mettere fine alle sue relazioni con Algeri. L'Algeria aveva appena riconosciuto il Sahara Occidentale, autoproclamato dai combattenti per l'indipendenza del Fronte Polisario.