Consulenti pm, medici non sono responsabili della morte di Fadil

Depositata nelle nuove indagini decise da gip su dottori
Depositata nelle nuove indagini decise da gip su dottori
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 22 LUG - "Non si ravvede alcuna responsabilità professionale da imputare sotto il profilo penalistico a carico dei sanitari intervenuti". Lo scrive il pool di esperti, guidato dal medico legale Cristina Cattaneo e nominato dalla Procura di Milano, nella consulenza depositata nelle nuove indagini, ordinate dal gip nei mesi scorsi, sulla morte di Imane Fadil, modella marocchina e testimone 'chiave' nei processi sul caso Ruby, deceduta il primo marzo 2019 dopo oltre un mese di ricovero e una lunga agonia per una rara forma di aplasia midollare. Indagati, come atto dovuto e a garanzia, per omicidio colposo 12 medici dell'Humanitas di Rozzano. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Orban apre la campagna elettorale di Fidesz: "In Ucraina Bruxelles gioca col fuoco"

Iran-Israele, il conflitto è diretto: il pericolo di missili, raid e arsenali nucleari

New York, uomo si dà fuoco davanti al tribunale del processo a Donald Trump